Passa al contenuto principale
Uber
Uber

Come registrare la tua partita IVA

Quando acquisti servizi dall’estero (es.: Uber che è basato in Olanda) o offri servizi a societa’ basate in altri stati dell’Unione Europea, come Uber, potrebbe esserti necessaria una Partita IVA. Se non sei esperto sul tema questa pagina ti introduce ai concetti basilari del tuo processo di registrazione.

Consulta un commercialista per maggiori dettagli sui criteri e sui requisiti che si applicano al tuo caso.

Leggi in Inglese.

Cosa include la tua registrazione

IVA riscossa durante fornitura di servizi

L'IVA che riscuoti vendendo i tuoi servizi tramite l'app Uber viene addebitata sui servizi di trasporto da te ai clienti.

IVA sulle spese aziendali

Oltre alla riscossione dell'IVA, l'IVA può anche esserti addebitata in altri casi. Ad esempio, sulle spese aziendali come il carburante e le riparazioni auto. Quando sei registrato con IVA, potresti essere in grado di detrarli dall'IVA riscossa.

Come iniziare

Criteri e requisiti

In Italia, non vi è alcun limite legato al giro d’affari per la registrazione IVA, il che significa che, in qualità di partner driver, è necessario registrarsi per l'IVA indipendentemente dal proprio fatturato.

Per ottenere una registrazione IVA, devono essere inviati elettronicamente all'Agenzia delle Entrate i seguenti moduli:

Ti consigliamo vivamente di parlare con un consulente fiscale.

Come eseguire la registrazione VIES

Per i regimi delle piccole imprese

VIES-registrazione

Questa è la registrazione IVA di cui hai bisogno se acquisti servizi o vendi servizi all'estero (ad esempio Uber in Olanda).

Sotto una registrazione VIES, tu devi:

  • Non addebitare l'IVA sui tuoi servizi;
  • Non richiedere l'IVA sulle spese aziendali;
  • Dichiarare e pagare l'IVA sugli acquisti di servizi dall'estero;
  • Dichiarare le vendite effettuate alle società nei paesi dell'UE

Regime semplificato

Quando il tuo fatturato è inferiore a 30.000 euro, potresti avere i requisiti per un regime semplificato. Maggiori informazioni possono essere trovate su questo sito governativo.

Il tuo profilo Uber

Profilo di Uber - VIES

Assicurati di fornirci un numero di partita IVA valido (aggiungendolo alla pagina Impostazioni profilo fiscale / Fattura) e aggiornare il profilo fiscale nell'app Uber. Seleziona l'opzione "Small Business Regime" se sei idoneo.

Profilo Uber - IVA

Assicurati di fornirci un numero di partita IVA valido (aggiungendolo alla pagina Impostazioni profilo fiscale / Fattura) e aggiornare il profilo fiscale nell'app Uber.

FAQ

Non è necessario registrare un'azienda per guidare attraverso la piattaforma Uber in Italia come autista di una flotta (invece per i titolari di flotta la registrazione è necessaria). Tuttavia, alcuni passi devono essere presi prima di poter iniziare a guidare.

Prima di tutto, devi ottenere un certificato di qualifica professionale (KB) (Per ulteriori informazioni su questo, ti consigliamo di leggere questo sito.

Dopo aver ottenuto il certificato, devi sostenere un esame presso l'autorità locale competente. Vedi questo sito per maggiori informazioni.

Dopo aver superato questo test, sarai registrato nell'elenco dei conducenti qualificati della Camera di Commercio (CCIAA).

L'ultimo passo da fare è registrarsi presso l'Istituto nazionale di previdenza sociale (INPS), sezione artigiani e commercianti.

Dritta: guidare attraverso la piattaforma Uber in Italia può essere effettuato da un unico proprietario o da una partnership. L'utilizzo di una società a responsabilità limitata non è possibile.

Ti consigliamo vivamente di parlare con un consulente fiscale, la Camera di commercio o l'Ufficio delle imposte per assicurarti di iniziare correttamente.

Il tuo fatturato è la somma dei servizi che hai effettuato. Nell'app Uber compaiono le vendite fatte ai clienti. Tuttavia, tieni presente che a fini fiscali è probabile che tu debba includere il giro d'affari proveniente da qualsiasi altra attività che svolgi al di fuori della piattaforma Uber.

Ti suggeriamo di parlare con l'ufficio delle imposte, la camera di commercio e / o il tuo commercialista per essere sicuro di aver calcolato correttamente il tuo fatturato!

In genere, questi pagamenti sono considerati come servizi forniti dall'utente a Uber. Questi servizi normalmente non sono soggetti a IVA in Italia, ma dovrebbero essere menzionati nel vostro elenco di vendite CE. Di seguito sono riportati alcuni esempi di tali servizi:

  • Referral: anche segnalare qualcuno che conosci per iscriversi come autista aiuta Uber molto. Pertanto, a volte ti ricompensiamo per rendere questo servizio di segnalazione.
  • Servizi di disponibilità forniti da te a Uber: questa è una fornitura di servizi resi da te a Uber, in cui ti impegni a renderti disponibile a svolgere servizi di trasporto tramite l'app Uber per un certo periodo di tempo.

È inoltre possibile ottenere altre entrate dal cliente:

  • Tassa di pulizia: addebitate al cliente per aver imbrattato la vostra auto.
  • Costo articolo smarrito: addebito per la restituzione di un oggetto lasciato in macchina dal cliente.

Tali tasse sono soggette a IVA e dovrebbero pertanto essere incluse nella dichiarazione IVA.

Si prega di parlare con l'ufficio delle imposte, camera di commercio e / o il vostro commercialista per assicurarsi di applicare il trattamento giusto.

Rimborso IVA

La dichiarazione IVA deve essere presentata online attraverso il portale dell'ufficio delle imposte.

Intrastat - Elenco acquisti CE

Devi pagare l'IVA sui tuoi acquisti dall'estero e dichiararli sul tuo elenco di riepilogo Intrastat.

Intrastat - Elenco vendite CE

Le vendite ad altri paesi dell'UE non sono soggette all'IVA in Italia. Tuttavia, dovresti dichiararli sul tuo elenco di riepilogo Intrastat.

La partita IVA di Uber BV è: NL 8520 71589 B01.