Uber Eats

Uber Eats si impegna a sostenere tutti gli utilizzatori dell’applicazione

20 marzo / Italia

Uber Eats annuncia nuove azioni per sostenere ristoratori, corrieri e clienti che continuano ad utilizzare Uber Eats nel loro quotidiano. Queste iniziative si aggiungono alle misure già attuate e dedicate alla sicurezza di tutti gli utenti dell’ applicazione. 

Nel contesto attuale, la nostra priorità è quella di fare tutto il possibile per aiutare la comunità in cui operiamo. Siamo coscienti di come le restrizioni imposte per limitare la propagazione del virus COVID-19 stanno avendo un impatto pesante sulla vita quotidiana degli italiani, così come sulla stabilità economica di tanti professionisti. In un contesto in cui la consegna a domicilio è un’alternativa ad uscire di casa, Uber Eats si è impegnata con corrieri e ristoranti per raggiungere un semplice obiettivo: permettergli di continuare a svolgere la propria attività nella maniera più sicura possibile. Abbiamo inoltre come obiettivo quello di facilitare la vita quotidiana degli Italiani, che avranno modo di ordinare prodotti alimentari e piatti beneficiando della consegna gratuita fino al 3 Aprile.
Per questa ragione, desideriamo condividere con te le iniziative che abbiamo preso al fine di garantire che le consegne a domicilio avvengano in totale sicurezza e di agevolare l’accesso a quanti più cittadini possibile.


Il nostro sostegno ai clienti

Garantire la tua sicurezza: la nostra priorità è quella di permetterti di ordinare su Uber Eats  in piena sicurezza. Abbiamo condiviso con i corrieri indicazioni su come effettuare consegne in piena sicurezza, per fare in modo che in ogni momento rispettino le disposizioni sanitarie.

Costi di consegna azzerati: il nostro servizio favorisce il lavoro da casa e il rispetto delle restrizioni di circolazione per gli Italiani azzerando i costi di consegna su tutti ordini effettuati entro il 3 aprile presso i ristoranti che effettuano consegne a domicilio servendosi della flotta corrieri Uber Eats. Inoltre, con l’ulteriore obiettivo di sostenere le attività di corrieri e ristoranti, abbiamo dato vita a iniziative promozionali in grado di rendere ancora più accessibile le consegne di prodotti alimentari e piatti a domicilio per tutti i cittadini.

Ordini dai supermercati: Infine, con l’obiettivo di permettere agli utilizzatori di effettuare le loro consegne nel rispetto delle restrizioni di circolazione, stiamo lavorando al fine di rendere possibile l’acquisto di beni alimentari e non direttamente da supermercati ed altri esercenti.


Un riepilogo delle nostre misure di supporto ai corrieri

Abbiamo istituito un sistema di supporto finanziario ai corrieri: ogni corriere che risulti positivo al COVID-19 o per cui le autorità sanitarie abbiano disposto un periodo di quarantena riceverà un indennizzo economico per un periodo della durata massima di 14 giorni.

Al fine di garantire la sicurezza dei corrieri, abbiamo istituito un sistema di rimborso sui prodotti sanitari da loro acquistati  (salviette disinfettanti e guanti). Inoltre, stiamo noi stessi mettendo a loro disposizione prodotti che ne garantiscano la sicurezza. Abbiamo condiviso con i corrieri indicazioni su come effettuare consegne in piena sicurezza, e abbiamo inoltre modificato le nostre applicazioni, al fine di permettere che le consegne avvengano senza alcun tipo di contatto. Ci impegnano inoltre a contattare proattivamente i nostri corrieri per assicurarci che rispettano le misure di sicurezza adottate.

Un riepilogo delle nostre misure di supporto ai ristoratori

A partire da settimana prossima, i ristoranti potranno, se lo desiderano, ricevere pagamenti su base giornaliera, al fine di facilitare la gestione della loro liquidità giorno per giorno.

Nessun costo di attivazione verrà applicato per quei ristoranti che inizieranno ad effettuare consegne a domicilio con Uber Eats prima del 31 marzo, al fine di permettere ai ristoratori di beneficiare di un nuovo canale di vendita in questa situazione difficile. La misura si estende anche a quei ristoranti da poco attivi sulla piattaforma, i cui pagamenti dei costi di attivazione verranno sospesi.

È stato messo in piedi un team volto a garantire che l’attivazione dei nuovi ristoranti avvenga in tempi molto rapidi (entro 2 giorni lavorativi) per permettergli di beneficiare del nostro servizio il prima possibile
Infine, le iniziative promozionali citate in precedenza porteranno altresì benefici all’attività dei ristoranti con cui lavoriamo nella tua città.

Così come avviene con voi corrieri, Uber si impegna a comunicazioni frequenti con i ristoranti al fine di condividere con loro aggiornamenti circa le raccomandazioni ministeriali.