Prodotti

Il nuovo look di Uber per celebrare le città

2 febbraio 2016 / Italia

Vi è mai capitato, guardando il taglio di capelli di qualcuno, di pensare “Oddio, sembra essere uscito dagli anni ’90” ? Beh, è un po’ l’impressione che avevo riflettendo sul look di Uber nell’ultimo periodo. E non è solo perché quattro anni fa, quando abbiamo deciso di sostituire il nostro primissimo logo rosso (qualcuno di voi lo ricorda?) con quello nero attuale eravamo giovani e abbiamo fatto le cose di fretta. La realtà è che fondamentalmente eravamo una realtà completamente diversa da quella odierna.

Uber ha iniziato la sua attività come un servizio di lusso riservato a un centinaio di amici nella città di San Francisco. All’epoca eravamo l’ autista personale per tutti. Oggi siamo una rete di trasporto che abbraccia 400 città in 68 paesi, trasportando cibo, pacchi, e ovviamente persone grazie ad un semplice click. In molti Paesi -grazie a servizi come uberX prima e uberPOOL poi- siamo inoltre passati dal lusso per pochi ad un lusso accessibile, arrivando infine ad offrire un’opzione di trasporto per tutti i giorni dedicata a milioni di persone.

Nonostante non sembri, non si è trattato di un cambiamento immediato. Quasi due anni fa Shalin Amin ed io abbiamo iniziato il nostro viaggio con l’obiettivo di aggiornare l’immagine di Uber perché potesse rappresentare al meglio quello che stavamo per diventare. Ciò che rende unico Uber è che si tratta di un’app che vive fisicamente nel mondo reale. Ti basta premere un pulsante sul telefono per fare in modo che una macchina parta all’istante e arrivi in pochi minuti nel punto esatto in cui ti trovi. Il nostro prodotto ha il suo habitat nel luogo in cui i bit e gli atomi si incontrano. Questo è Uber. Non siamo solo una tecnologia, ma una tecnologia che muove la città e i suoi cittadini.

E’ per questo che oggi siamo emozionati nel presentarvi il nuovo look e il nuovo spirito che abbiamo pensato di interpretare per celebrare la nostra tecnologia, così come le città che serviamo. 

 

Il logo

La prima cosa che noterete è che il nostro logo è ancora di più concreto e compatto. Il nuovo logo è meno “confusionario” (grazie anche al fatto che abbiamo eliminato i riccioli, ecco a cosa mi riferivo quando parlavo di anni ‘90). Questo permetterà a tutti di riconoscere il logo Uber sia esso vicinissimo o molto lontano. La nuova grafica riflette inoltre un look più sostanziale che rispecchia l’identità di un’azienda più cresciuta e matura.

 

 

Il bit

Abbiamo inoltre introdotto il concetto di bit attraverso le nostre nuove grafiche. Questo per dare risalto alla nostra tecnologia. Come si potrà vedere da alcuni esempi presi dal nuovo sito, oltre ad assicurare consistenza, questo nuovo asset evidenzierà il concetto di informazione e renderà il nostro logo semplice da riconoscere. Il bit diventerà inoltre il cuore ed il tratto distintivo della nostra nuova app.

Bit_4

 

 

L’Atomo

l vecchio Uber era bianco e nero, in un certo senso distante e freddo. Ciò non rappresentava ciò che Uber è realmente – una rete di trasporto, tessuta nelle trame delle città. Per portare alla luce questo aspetto più umano – gli atomi – abbiamo aggiunto colori e trame grafiche. Il team ha trascorso molti mesi studiando l’architettura, i tessuti, i paesaggi, l’arte, la moda, e le persone per cogliere l’ identità autentica dei paesi nei quali Uber opera.

In Messico ad esempio ci siamo fatti ispirare dal rosa Messicano e dalle trame locali; in Irlanda, dall’architettura georgiana e dai verdi accesi; in Nigeria, dall’ankara che torna sempre più per i suoi colori accesi e per i suoi stupendi motivi geometrici.

Ma questo è solo l’inizio. Ogni luogo ha il suo carattere distintivo e il nostro obiettivo a lungo termine è quello di avere avere design unici per ogni città così come per ogni Paese. Questo significherà, col passare del tempo, che aggiungeremo di volta in volta centinaia di sfumature di colore e nuove trame.

CHINA

Gold

 

IRELAND

Oak

 

MEXICO

Pink

 

INDIA

Red

 

Nuove icone per le app

Uno dei grandi cambiamenti ddegli ultimi anni è rappresentato dal fatto che Uber non muove più solo persone; trasportiamo cibo, beni di consumo e forse, presto, molto altro. Considerando che ci potranno essere diverse applicazioni con diverse icone, avevamo bisogno di trovare un filo che le connettesse tutte. E così torniamo al discorso dei bit e degli atomi. Vedrete che entrambe le icone delle app driver e utente avranno al loro centro un bit e che sullo sfondo ci saranno le trame e i colori locali. Questo framework renderà semplice lo sviluppo di diverse icone per i nuovi prodotti che creeremo nel corso del tempo.

Rider app
Partner app

 

Uber è nato come l’ autista personale per tutti. Oggi vogliamo fare il modo che il concetto di mobilità si avvicini sempre più a quello di acqua corrente, disponibile ovunque e per chiunque. Il nostro nuovo brand rispecchia questa realtà grazie al lavoro svolto per celebrare al meglio le città in cui Uber opera. Siamo felicissimi di condividere tutto questo con voi. E beh, chiaro… Speriamo che questo taglio di capelli duri un po’ più del precedente 🙂

Travis Kalanick,
CEO and Co-Founder